Le strategie per ottenere pubblicazioni [GUIDA REALE SU COME SCRIVERE UN COMUNICATO STAMPA]

Se c’è un nuovo disco in uscita o un nuovo video da lanciare,
allora ci deve essere anche il relativo Comunicato Stampa.

Se ci affidiamo a un Ufficio Stampa sarà lui a occuparsene,
ma cosa fare se non abbiamo le risorse per un’agenzia di promozione?

Non possiamo far cadere nel silenzio assoluto la nostra uscita.
Rischiamo di bruciarla.

Non c’è cosa peggiore di bruciare un’uscita.
Di vanificare tutti gli sforzi fatti in fase di produzione
solo perché abbiamo finito il budget e non possiamo permetterci un Ufficio Stampa.

Vediamo allora in questa guida come scrivere al meglio un Comunicato Stampa
e soprattutto come scriverlo in modo da favorire la sua pubblicazione.

Anche le webzine, le riviste specializzate di musica, le radio, ecc., ricevono ogni giorno
tantissime mail da parte di band, uffici stampa e addetti ai lavori
con comunicati stampa su ogni genere di novità (nuovo disco, nuovo tour, nuovo video, ecc.)
che chiedono di essere pubblicati.

Se sei da solo ad occuparti della promozione della tua musica
scrivere un buon comunicato stampa
che sia “appetibile di pubblicazione”
ti darà maggiore visibilità.

Più siti pubblicheranno la tua news
e più ovviamente la tua musica girerà.

Ma come fare a risultare già da subito pubblicabili?

Devi cercare di scrivere la tua news, la tua informazione, il tuo comunicato
in modo che sia unico, particolare e che costituisca già da solo una notizia.

Cura ogni minimo dettaglio.
E soprattutto non scrivere quello che scrivono tutti.

Devi spiccare.
Devi colpire chi sta dall’altra parte.

Vale lo stesso discorso delle agenzie booking
fatto in questo articolo:

I giornalisti, i blogger, ecc., hanno tutti i loro Uffici Stampa di fiducia.
Qualsiasi notizia provenga dalle agenzie con cui collaborano, loro la pubblicano.

D’altronde se ci pensi è per questo che paghi un Ufficio Stampa:
ti fa arrivare dove da solo non riesci ad arrivare.

Gli spazi quindi sono pochi.

Per questo se sei tu in prima persona ad occuparti della promozione
e non hai le spalle coperte, l’unica arma che hai è ciò che vuoi promuovere.

L’unica arma che hai a disposizione
è confezionare al meglio la tua notizia
in modo che colpisca chi sta dall’altra parte.

Devi colpire.

Chi sta dall’altra parte deve aprire la tua mail e leggere quello che gli hai preparato.
E deve trovare qualcosa che sia pubblicabile.
Con un motivo chiaro e nitido per essere pubblicato.

E’ inutile quindi scrivere le cose che scrivono tutti.

Facciamo alcuni esempi.

Il titolo più banale di un comunicato stampa quando esce un disco ad esempio potrebbe essere:

Una Luna Enorme, il nuovo lavoro dei Pinco Pallino disponibile dal 14 Maggio [ESEMPIO]

Se sei all’inizio e ti stai autopromuovendo e mandi una mail con un titolo del genere
è davvero difficile che qualcuno soltanto apra la mail.

Si confonderà tra le tantissime altre mail ricevute e non verrà neanche aperta
(figuriamoci pubblicata).

Nessuno aprirà.
Soprattutto se sei all’inizio e sei poco conosciuto e non hai un Ufficio Stampa.

Devi trovare una particolarità.

Qualcosa di nuovo.
Di originale.

Il consiglio è di pensarci prima.
Di pensarci già quando stai registrando il tuo disco o il video che sia.

Trova una particolarità e costruiscici intorno una notizia.

Le particolarità possono riguardare:

1) Un particolare che riguarda la tecnica della produzione dell’album (o del video).
Prendiamo come esempio un artista della mia etichettaBe a Bear (oggi disco del giorno su Rockit per la seconda volta) che ha registrato il suo album completamente con un iPhone.
Ha utilizzato solo un iphone e nient’altro. Abbiamo quindi impostato la comunicazione sul “Primo album in Italia fatto INTERAMETNE con un iPhone”, ottenendo così molte più pubblicazioni in quanto la cosa ha incuriosito parecchi.

NOTA BENE: Quando il tuo album ha una particolarità ben definita puoi essere pubblicato anche su testate che non parlano di musica. In base a quella che è la particolarità del tuo disco puoi finire su molti altri siti inerenti alla particolarità e puoi quindi allargare il giro.

2) Un particolare che riguarda il formato dell’album
Ricordo ancora bene quello che è successo quando ho lavorato alla promozione dell’album del cantautore romano SiVa che aveva stampato il suo primo album su degli spazzolini da denti http://bit.ly/2pg7O2J

Capite bene che di per se questa è già una notizia. “Un cantautore stampa il suo disco su Spazzolini da Denti”. Uno che riceve una mail con un titolo così è incuriosito. La apre sicuro. Poi ascolta l’album, gli piace e il gioco è fatto. Decide di pubblicare la notizia.

Ricordo che ne parlò anche Mario Luzzato Fegiz sul forum del Corriere.it http://bit.ly/2oJQh1W
E io non ho alcun rapporto diretto con lui. Gli ho semplicemente inviato il Comunicato Stampa.
Lui ha visto la mail, ha aperto e ha deciso di parlarne spontaneamente.
SiVa quell’anno finì anche fra i candidati del Premio Tenco.

3) Un particolare che riguarda la distribuzione o il lancio dell’album
Potete decidere di distribuire il vostro album solo su CD. Niente iTunes o Spotify o simili.
Niente di niente. Solo su CD. Tornereste indietro nel tempo. Be’ questa potrebbe essere una notizia da sfruttare quando inviate il Comunicato Stampa:

“I Pinco Pallino tornano indietro nel tempo e non usano l’mp3 per il loro nuovo disco in uscita il 14 Maggio”

Oppure potreste affiancare al disco un altro prodotto, non per forza musicale, che però abbia attinenza col disco, con i suoi contenuti. Magari un romanzo o un manuale formato ebook.
Potreste titolare così: “Una Luna Enorme, il nuovo album dei Pinco Pallino è anche una guida astronomica” [ESEMPIO]

Questi sono solo alcuni esempi ma ce ne potrebbero essere tanti altri.
Davvero non c’è limite alla fantasia e creatività.
Studiare prima una particolarità può davvero essere un’arma in più
da giocare nella partita dell’autopromozione.

Cerca di capire se riesci a trovarne una legata al tuo disco
e sfruttala al meglio nel tuo Comunicato Stampa.
Avrai sicuramente più pubblicazioni.

Il consiglio è di non forzare troppo la mano però.
Devi trovare una particolarità onesta che sia collegata al tuo disco in modo naturale.

Fammi sapere la tua esperienza nei commenti e se ti sono stato utile.

Se questo articolo ti è piaciuto abbonati alla newsletter del blog:
tantissimi contenuti premium gratuiti per te disponibili solo via mail.


Se vuoi approfondire e vedere nel dettaglio
come scrivere al meglio il testo del comunicato stampa
allora ti rimando al mio Corso in Sopravvivenza Musicale
www.lafamedischi.com/corsi 

Iscriviti anche al gruppo facebook dei musicisti consapevoli
dove troverai tantissimi musicisti
che si aiutano a vicenda scambiandosi
consigli e trucchi del mestiere.
Per entrare fai richiesta qui —> http://bit.ly/2owERRS

Adesso è veramente tutto.
Ti auguro come sempre buon lavoro.
Un abbraccio.
Michele

Please follow and like us:

2 pensieri su “Le strategie per ottenere pubblicazioni [GUIDA REALE SU COME SCRIVERE UN COMUNICATO STAMPA]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *