Facebook per Musicisti – I consigli di Luca Milani

Ciao a tutti, questa è una breve guida per utilizzare al meglio le inserzioni di Facebook (Facebook ADS) in ambito musicale. Avete sicuramente notato moltissimi post sponsorizzati inerenti alla musica su Facebook. Questo perché potenzialmente potete fare arrivare i vostri contenuti ad un audience di pubblico molto elevata a costi relativamente bassi.

  • INIZIAMO DALLE BASI

Come sponsorizzare:

clicchiamo su “metti in evidenza il post”

 

Si aprirà una maschera a popup che ci consentirà di impostare la nostra sponsorizzazione scegliendo il target, l’importo giornaliero e la durata della sponsorizzazione.

 

Persone che scegli mediante la targettizzazione:


Da questa maschera possiamo impostare tutti i dettagli sul pubblico che visualizzerà l’inserzione.

Sesso, età, luoghi e interessi.

La parte più rilevante e essenziale da impostare correttamente è senza dubbio quella degli “interessi”. Qui potete andare a cercare gruppi/artisti che producono musica simile alla vostra. Io ad esempio utilizzo solitamente “Gazebo Penguins”, “Fast Animals and Slow Kids” e “Le Luci della Centrale Elettrica”.

NB: è fondamentale individuare da subito gli interessi più efficaci, provate a sponsorizzare una decina di volte (anche con solo 1 euro) ad un audience con interessi differenti per capire quali daranno maggiori risultati. Una volta individuato, tenete sempre lo stesso pubblico per le sponsorizzazioni successive. In questo modo il pubblico che ascolta, nel mio caso, “Gazebo Penguins”, “Fast Animals and Slow Kids” e “Le Luci della Centrale Elettrica”, sarà già abituato a visualizzare i miei contenuti e darà quindi una risposta sempre più positiva, inserzione dopo inserzione.

Persone a cui piace la tua pagina:

Quest’ opzione risulta molto utile e spesso fondamentale. Sapete bene che FB presenta i vostri post ad un numero decisamente ridotto di persone. Indicativamente circa il 10% dei vostri “fan” visualizzeranno i vostri post (se la percentuale è superiore vuol dire che fate un buon facebook ;).

Quindi, se voglio pubblicizzare un’iniziativa rivolta a chi già mi conosce (es: home concert, contest ecc ecc) è necessario fare una sponsorizzazione di questo tipo. Con anche solo 1 euro dovreste ottenere dei buoni risultati, del resto è tutta gente che già vi conosce ed è teoricamente interessata a visualizzare i vosti contenuti.

NB: quando voglio pubblicizzare un post non al mio pubblico potrebbe essere fondamentale iniziare da una piccola sponsorizzazione di 1 euro a chi già mi segue, in modo tale da accumulare un buon numero di like sul post, per poi partire con l’inserzione targettizzata a nuove persone con un post già seguito. (Chiaramente se mi compare su Facebook un post di una band con 3 like è totalmente differente l’impatto che avrà su di me rispetto ad un post con 50 like e qualche commento).

Persone a cui piace la tua pagina e amici:

NON

USATELA

MAI (in ambito musicale)

 

  • PROMUOVERE UN BUON POST

Per massimizzare da subito i risultati è necessario promuovere un buon post (vedi quanti like ha, quanti commenti, quante condivisioni ecc ecc)

Per chiarire questo concetto vi porto 2 esempi:

Questo è un buon post da sponsorizzare a chi segue la mia pagina perché:

1 – Il testo del post è risultato attrattivo

per il mio target di riferimento;

2 – presentava già diverse interazioni e

condivisioni qualche ora dopo la pubblicazione;

3 – è una foto. E si sa che le foto sono il

contenuto che acchiappa di più e che

quindi fb mostra a più persone

4 – è tremendamente spontaneo e dice

qualcosa di più su di me (oltre che

pubblicizzare una mia iniziativa).

 

 

 

 

 

 

Questo è un post decente da

sponsorizzare all’esterno della

mia pagina perché:

1 – il testo del post è accattivante
(o almeno ci prova :p )

2 – presentava già molte interazioni qualche ora dopo la pubblicazione;

3  – è un video da youtube, che dopo i link da spotify è il contenuto che viene proposto meno agli utenti da fb.

4 – è tremendamente spontaneo e dice qualcosa di più su di me (oltre che pubblicizzare una mia canzone).

Nella mia esperienza con i post sponsorizzati ho potuto notare come ci siano quindi 4 parametri base da tenere sempre sotto controllo quando si sceglie il post da sponsorizzare:

1 – Quanto il testo del post risulta accattivante? (un po’ di autocritica signori)

2 – Sponsorizzare all’esterno della pagina soltanto post che presentano già diverse interazioni

3 – Tipologia di contenuto (in ordine: video facebook, foto, youtube, altri link esterni a fb)

4 – Il post pubblicizza il tuo lavoro quindi deve dire qualcosa in più su di te come persona per empatizzare con il pubblico. (es: ah, anche a me piacciono i videogiochi, ascoltiamo questo Qualunque!)

  • ANALIZZARE I DATI E IMPARARE SEMPRE DI PIU’

Dobbiamo monitorare sempre l’andamento della nostra promozione per capire se c’è qualcosa che non va e come modificare eventualmente la nostra inserzione.

Costo per click: il costo per click lo trovare sempre nella vostra home, in alto a destra, e vi mostra ogni quanti centesimi le persone hanno interagito con il vostro post. (es: 0,10 € per interazione).

Un buon costo per click si aggira intorno ai 5-6 centesimi a interazione. Se andate sotto siete dei draghi. Per alcuni post tuttavia è accettabile anche un 10 centesimi ad interazione, soprattutto se il post viene sponsorizzato con pochi like di partenza. Nel caso dei video di facebook vi verrà invece mostrato il costo per visualizzazione.

NB: lo scopo di facebook è di mostrare il contenuto a più persone possibili, non è detto che il vostro target di riferimento si vada ad ascoltare la canzone la prima volta che gli compare nella home, per questo su Facebook, chi la dura la vince. Non arrendetevi subito, vedrete che giorno dopo giorno, seguendo queste regole, otterrete dei risultati.

Di seguito una schermata delle statistiche:

Per finire vi lascio un piccolissimo trucco da utilizzare per massimizzare i risultati della vostra sponsorizzazione:

Cliccando sui like ricevuti si apre questa maschera. Qui vedete tutte le persone che hanno messo una reazione al vostro post. Ma soprattutto vedete se queste hanno già messo like alla vostra pagina (come in questo caso). Nel caso abbiano interagito con il post senza mettere like alla pagina comparirà il pulsante “INVITA”. Invitate sempre tutti il giorno stesso in cui hanno interagito con il vostro post, questa operazione metodica vi farà guadagnare moltissimi like di persone realmente interessate a seguirvi!

  • APPROFONDIMENTO SULLA TARGETTIZZAZIONE DEL PUBBLICO

La vera chiave delle inserzioni fb è la corretta targettizzazione del pubblico.
Dovete pertanto farvi un po’ di domande prima di iniziare a sponsorizzare.

Quanti anni ha il pubblico che voglio raggiungere?

Dove vive?

Cosa ascolta?

I miei consigli

Età: 16-40

Non voglio sicuramente far visualizzare le mie canzoni a chi ha meno di 16 anni, penso che il contenuto del mio prodotto artistico non sia adatto a un 14enne e sarebbe quindi uno spreco di soldi. Probabilmente non potrà comprare il mio disco online e non verrà ai miei concerti.

Dove vive: Italia

Se sponsorizzo una canzone non ho particolari preferenze geografiche, diverso è se devo sponsorizzare un evento o una particolare iniziativa che mi pone dei limiti geografici.

Interessi: NON utilizzate interessi tipo “musica”, “musica indie” ecc ecc… sono decisamente troppo generici e il vostro contenuto arriverà ad un sacco di persone non adatte. Preferite sempre utilizzare interessi più specifici, tipo i nomi delle band simili ecc ecc

Non voglio fare arrivare il mio contenuto a 100.000 persone delle quali solo 1000 potrebbero essere interessate, preferisco fare arrivare il mio contenuto direttamente a quelle 1000 persone (spendendo così MOLTO meno).

Per individuare correttamente gli interessi da inserire, se siete all’inizio, affidatevi al vostro buon senso, provate e riprovate per carpire informazioni. Io ad esempio ho notato che il pubblico dei Verdena ha acquistato il doppio dei dischi rispetto agli altri. Ho dedotto che è un pubblico più adulto e più propenso a supportare i musicisti che ascolta. Farò tesoro di questa informazione e la utilizzerò per le sponsorizzazioni future. Ho anche notato che il pubblico di Garrincha Dischi, essendo molto più giovane, interagisce molto di più con i miei post, se scritti in un linguaggio da loro comprensibile. Se devo fare i Big Like condividerò quindi una canzone citando magari nel testo del post una frase particolarmente ad effetto, targettizzando a Garrincha. Insomma, ogni pubblico ha il suo comportamento e i suoi pregi, sappiate usare queste informazioni a vostro vantaggio!

Altro metodo per capire a chi piacete è spotify, che, dopo un certo numero di ascolti, inserisce gli “artisti simili” a voi in una colonnina sulla destra. Quegli artisti vengono scelti in base agli ascolti di chi ascolta la vostra musica. Questa è un’altra informazione molto preziosa.

Io di media spendo 20€ al mese di Facebook. Credo sia uno strumento necessario per iniziare a farsi notare e generare interesse “offline”. Come dice il buon Michele, un locale ti fa suonare se hai un seguito, seguito che nel 2017 si raccoglie al 99% dei casi online.

Ricordate di essere sempre voi stessi quando scrivete e non mollate. La fuori c’è sicuramente qualcuno a cui piace la vostra musica, basta riuscire a raggiungerlo!

Luca Milani
Musicista & Consulente Digital Marketing
www.iltuogirogiusto.it

VUOI APPROFONDIRE?
DAI UN’OCCHIATA AL CORSO CHE HO PREPARATO
SU FACEBOOK PER MUSICISTI
CLIKKA QUI



Please follow and like us:

4 pensieri su “Facebook per Musicisti – I consigli di Luca Milani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *