Guida Definitiva ai Migliori 10 Libri sulle Tecniche di Registrazione (in italiano)

Dopo il successo della Guida Definitiva ai Migliori 10 Libri di Strategia Musicale (in italiano)
ho pensato di fare una guida anche per i libri (sempre in italiano) sulle Tecniche di Registrazione.

Ovviamente mi sono fatto aiutare un po’ anche dal gruppo Facebook “Il Segreto per Vivere di Musica”, il gruppo dei Musicisti Consapevoli che ogni giorno si aiutano a vicenda sulle tematiche più disparate della musica (entra anche tu, fai richiesta QUI).

Ecco la lista dei libri:

1) Manuale della Registrazione Sonora (David M. Huber, Robert E. Runstein)
La traduzione della più completa e autorevole guida della registrazione è ora un bestseller anche in Italia dove è diventata il punto di riferimento per esperti e appassionati. Questo volume offre una descrizione chiara ed esaustiva delle tecniche specifiche, delle varie procedure e attrezzature fino alle più recenti innovazioni in campo tecnologico e multimediale.

2) Imparare la Tecnica del Suono (Marco Sacco)
Questo libro illustra la natura del suono e le tecniche impiegate per la sua lavorazione. Attraverso la lettura ci si inoltra in un percorso formativo che, attingendo a piene mani da diverse discipline offre una panoramica a 360 gradi della tecnica del suono. Si rivolge a tecnici del suono, musicisti e semplici appassionati che troveranno finalmente descritti e analizzati in un unico volume i diversi aspetti di questo appassionante lavoro. E’ possibile scaricare gratuitamente gli esempi sonori cui si fa riferimento nel testo e che consentiranno un riscontro pratico dei concetti esposti.

3) Crea il tuo Studio di Registrazione (Giorg Angelo Nardozza)
Oggi, con una spesa non esorbitante, chiunque può dotarsi di tutto l’equipaggiamento necessario per produrre musica con una qualità apprezzabile. Spesso, però, i risultati sono deludenti perché lo studio viene allestito in modo empirico, mentre occorrono specifiche nozioni di acustica ed elettro-acustica. Questo libro guida alla realizzazione di uno studio di registrazione in piena regola, rendendo accessibili anche ai “non addetti ai lavori” le principali questioni di acustica, elettroacustica e psicoacustica necessarie allo scopo. Il libro è corredato da un CD-ROM con i progetti interattivi in 3D di quattro studi di registrazione di diverso livello: un home studio ricavato in un box auto, due piccoli studi di un solo ambiente configurati come una regia L.E.D.E. e uno studio più grande con regia L.E.D.E. e sala di ripresa.

4) Manuale di Acustica (F. Alton Everest)
Capita di constatare che impianti per la riproduzione sonora o strumenti musicali elettronici, magari costosi, forniscano prestazioni poco soddisfacenti non per difetti intrinseci, ma per i limiti, talvolta clamorosi, nell’acustica del locale. Il problema dell’acustica degli interni è quindi decisivo per la qualità dei risultati. Quali sono le dimensioni ottimali della sala di prova? Quali e quanti materiali o dispositivi per l’assorbimento del suono è necessario collocare? E dove? Che cosa si può fare per limitare le fastidiosissime risonanze isolate? L’apparato illustrativo del volume integra la trattazione teorica degli argomenti.

5) Tecniche stereofoniche di Microfonaggio (Bruce Bartlett)
Il microfonaggio stereofonico è la tecnica di ripresa di un evento sonoro utilizzando due o tre microfoni che consentono di ricostruire l’ambiente acustico in maniera “tridimensionale”, generando cioè nell’ascoltare la sensazione dell’esecuzione musicale originale. Questo libro fornisce una descrizione della teoria del microfonaggio stereofonico, analizzandone poi le tecniche specifiche, le varie procedure e attrezzature.

6) Manuale di Musica Elettronica – Teoria e Tecnica dei Sintetizzatori (Enrico Cosimi)
Dal pionierismo nei primi decenni del Novecento fino all’ultimo palmare, l’evoluzione della musica elettronica è strettamente collegata al progresso tecnologico ed alle sue incarnazioni commerciali. Che lo si voglia o no, per fare musica elettronica a tutti i livelli bisogna saper utilizzare al meglio le opportunità offerte da tutte le possibili variazioni analogiche, digitali, reali o virtuali dei sintetizzatori e dei linguaggi di programmazione. Questo manuale spiega il funzionamento delle “macchine per fare musica elettronica” seguendo un percorso chiaro e collaudato, con approccio progressivo che rende disponibili cognizioni scientifiche e competenze pratiche facilmente applicabili alla maggioranza degli hardware e dei software attualmente disponibili. Sono presenti numerosi esempi di programmazione originale e rimodellazione di apparecchiature di riferimento.

7) Sintetizzatori Virtuali Teoria e Tecnica (Enrico Cosimi)
Il sintetizzatore è uno strumento chiave nella definizione del nostro paesaggio sonoro: trova infatti larghissimo impiego nella produzione, nella composizione multimediale e nelle performance. La crescente disponibilità di implementazioni software, sia a livello modulare sia come programmi dedicati, ha appianato la soglia d’accesso a questi strumenti, rendendo al contempo più complesso districarsi fra le numerose funzionalità e opzioni offerte. Di fatto, tanto nelle costruzioni hardware quanto negli sviluppi virtuali, i principi di funzionamento di un sintetizzatore sono gli stessi. Questo volume si propone dunque di incrociare le competenze maturate nei due ambiti per sviluppare un approccio logico e organico, che permetta infine al lettore di procedere autonomamente alla creazione dei propri suoni. Al suo interno: i parametri del suono elettronico e i componenti fondamentali di un sintetizzatore; un’approfondita rassegna dei sintetizzatori più utilizzati, in ordine di complessità crescente; l’analisi delle diverse architetture e interfacce grafiche; la spiegazione di ciascuna funzionalità, parametro e opzione disponibile.

8) I Segreti dell’Autotune – La Guida Definitiva (di Wsht e Akes)
Diavolo o acquasanta? Da quando è apparso, infatti, questo software ha scatenato dibattiti e non poche polemiche. L’AutoTune è un programma creato dalla Antares Audio Technologies nel 1997 per permettere una manipolazione audio in grado di correggere l’intonazione o mascherare piccoli errori o imperfezioni della voce, benché venga spesso utilizzato anche per creare particolari effetti di distorsione. Se l’AutoTune è da sempre al centro della discussione musicale e più che mai di quella rap-hip hop è proprio per questa sua doppia natura: in alcuni casi serve ad accentuare un talento, in altri a mascherarne la mancanza, di conseguenza c’è chi ne ha fatto un marchio di fabbrica e chi non lo sopporta, chi lo considera uno scempio e chi invece lo ritiene prettamente hip hop. Wsht e Akes, che l’AutoTune lo usano da sempre, hanno deciso di raccontare la loro esperienza e, soprattutto, di svelare tutti i trucchi del mestiere, realizzando un manuale che spiega le procedure corrette per impostare l’AutoTune. Testo e immagini spiegano come suonare come i grandi artisti, da Drake a Future, da PNL a Young Thug, da Fabri Fibra a Ghali e Sfera Ebbasta. Wsht e Akes, insomma, indicano tutte le impostazioni, i settaggi e le tecniche utilizzate per cantare alla perfezione grazie all’effetto più rivoluzionario del XXI secolo.


9) Ableton Live Trucchi e Segreti
(Marcello Ruggiu)
Chi ha provato Ableton Live ha sicuramente intuito quanto sia facile realizzare le proprie idee ottenendo risultati molto soddisfacenti in maniera semplice e veloce, tanto che è uno dei software più utilizzati per la produzione musicale e l’esibizione dal vivo. Il libro mostra al lettore come sia possibile creare i vari strumenti dei quali ha bisogno per la realizzazione di un’idea musicale, liberandolo dalla schiavitù dei preset e delle librerie di sample che sempre di più limitano la creatività di molti giovani producer. Partendo dalla sezione ritmica e passando per vari esempi di realizzazione di elementi armonici e melodici, viene affrontato un percorso che, mischiando nozioni di sintesi, campionamento e uso degli effetti e strumenti interni di Live, utilizza varie funzionalità e usi non convenzionali del software. Lo scopo è fornire una serie di alternative possibili a quelle che sono le pratiche più comuni della produzione musicale. La sperimentazione è una materia fondamentale per il giovane produttore e vedere in maniera approfondita le potenzialità di un software come Ableton Live è il modo migliore per sbloccare quelli che sono i veri punti di forza di questa eccezionale DAW (Digital Audio Workstation).

10) Manuale di Ingegneria del Suono (Michael Talbot Smith)
L’opera è scritta avendo in mente l’autodidatta che, pressoché digiuno di tecniche acustiche ma desideroso di apprenderle, può avvicinare l’ambiente del Sound Engineering con gradualità. Ogni capitolo infatti è suddiviso in due parti: la prima fornisce informazioni complete e le presenta in modo semplice e graduale, senza troppi dettagli tecnici; la seconda riprende gli stessi argomenti, li puntualizza e li approfondisce. Al termine di ciascun capitolo sono riportati quesiti per la verifica dell’autoapprendimento; il lettore stesso può così misurare il livello di conoscenza che ha raggiunto, confrontando le proprie risposte con quelle corrette, riportate alla fine del manuale.

 

LEGGI ANCHE LA Guida Definitiva ai Migliori 10 Libri di Strategia Musicale (in italiano)

 

 

Se questa guida ti è piaciuta abbonati alla newsletter del blog:
tantissimi contenuti premium gratuiti
disponibili solo via mail.

 

Non ti dimenticare inoltre di iscriverti al gruppo facebook dei musicisti consapevoli
dove troverai tantissimi musicisti
che si aiutano a vicenda scambiandosi
consigli e trucchi del mestiere.
Fai richiesta qui —> http://bit.ly/2owERRS

 

Fammi sapere nei commenti se hai letto di recente qualcosa di inerente e interessante.
Ok adesso è veramente tutto.

Buon lavoro!
Un abbraccio.
Michele

Please follow and like us:

1 pensiero su “Guida Definitiva ai Migliori 10 Libri sulle Tecniche di Registrazione (in italiano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *